AGIMGA: +5% l’export delle macchine per l’industria grafica nel primo trimestre 2012

MILANO – Le esportazioni di macchine grafiche, cartotecniche, cartarie, di trasformazione e affini sono aumentate del 4,82 % nel primo trimestre. In crescita anche le importazioni (+ 9,94 %). Questi i dati riportati dall’ufficio studi dell’associazione di categoria Acimga su base Istat. La stessa fonte conferma che gli Stati Uniti, con un +68,8 %, restano il primo Paese acquirente dei macchinari made in Italy, seguiti dalla Germania e dalla Cina, che ha raddoppiato gli ordini nell’ultimo trimestre. «Prendiamo atto con sollievo del segno positivo nei dati di settore, in controtendenza particolarmente per quanto riguarda il mercato interno», afferma Guido Corbella, amministratore delegato di Centrexpo, che organizza le mostre professionali Grafitalia e Converflex che si terranno a Fiera Milano dal 7 all’11 maggio 2013. Secondo Corbella, intervenuto al convegno Dopo Drupa tenutosi a San Donato Milanese, «il? trend è particolarmente significativo perché lo storico ci evidenzia come abitualmente, nei mesi precedenti Drupa – la principale fiera tedesca del printing, svoltasi a Duesseldorf lo scorso maggio – si registri un calo sistematico dei volumi di business, che in questa occasione invece non si è verificato. Questi dati positivi – conclude Corbella – unitamente all’esito favorevole della Drupa, testimoniano? che il settore guarda con fiducia al futuro e i leader di mercato hanno infatti già confermato la loro presenza a? Grafitalia e Converflex».

Previous Story

Dai tessuti in carbonio alle biofibre composite per l’eco-edilizia

Next Story

Parla vicentino l’avanguardia tecnologica per la spalmatura del poliuretano

Latest from Ufficio studi