Alla conquista dell’automazione industriale con i radiomodem wireless

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Nel mondo della tecnologia del controllo e del monitoraggio industriale c’è chi elabora soluzioni per trasmettere informazioni attraverso i liquidi e persino i solidi: è il caso della Api Automation, l’azienda lombardo fondata da Piergiuseppe Zani e impegnata da trent’anni nel settore aeronautico. Da qualche tempo il business è stato orientato anche ad altri settori applicativi, come ad esempio l’automazione industriale, una nuova divisione di Api Automation guidata da Massimo Spica per la parte commerciale e marketing e da Alberto Rolando per la ricerca e sviluppo. «Ci proponiamo ai clienti nella doppia veste di produttori di radiomodem e di consulente per una più ampia gamma di prodotti complementari e per applicazioni di nicchia», racconta Spica. Api Automation è infatti distributore esclusivo per l’Italia dei prodotti dell’inglese WFS Technology Ltd., azienda leader nel settore della comunicazione wireless nei liquidi e attraverso i solidi con un’esperienza che contempla i settori oil & gas, monitoraggio ambientale, difesa con prodotti sviluppati per risolvere problematiche legate all’affidabilità, alla sicurezza e alla difficoltà di realizzazione dei collegamenti cablati in questi ambiti. Le novità in casa Api fanno parte di  un lungo processo di aggiornamento e valorizzazione, avviato proprio nel 2012, che comprende la revisione dell’immagine coordinata, dei materiali di comunicazione e dei siti web aziendali.

Previous Story

DOTE IMPRESA: pronti i voucher della Regione Lombardia per la formazione dell’imprenditore

Next Story

Una commessa da 1,2 milioni per rinfrescare la fabbrica di alluminio in Oman

Latest from Innovazioni & Start up