Alleanza italo-tedesca lancia il kit anti-allergie per animali da compagnia

UDINE – Anche gli animali soffrono di allergie e intolleranze alimentari. I cani, per esempio, possono avere reazioni allergiche consumando carne di manzo, uova, latte, riso e mais. E come si può scoprire se il proprio amato cucciolo è allergico a qualche cibo? Con i kit diagnostici salivari a basso costo per  intolleranze alimentari, messi a punto dalla società friulana Nutrigene, nata nel 2008 come spin off di trasferimento tecnologico dell’Università di Udine, con l’obiettivo di produrre alimenti funzionali e nutraceutici per gli animali da compagnia e da reddito, comprendenti cani, gatti, cavalli, roditori, conigli, specie esotiche, l’ornitologia e l’acquariofilia. L’aspetto curioso è che per mettere a punto il kit la Nutrigene, non trovando soluzioni tecniche adeguate tra le aziende del suo territorio, si è rivolta all’Een (Enterprise Europe Network), una struttura sostenuta dalla Direzione generale industria della Commissione europea per aiutare le aziende a trovare partner internazionali, presente in 50 Paesi con 3mila esperti di technology matching. Uno di loro, Marco Gorini, operativo presso Veneto Innovazione, ha pubblicato il profilo e la richiesta di Nutrigene banca dati della rete di Een: «L’esito è stato positivo: Nutrigene ha ricevuto sei manifestazioni di interesse da quattro Paesi e ha avviato il progetto del kit con la società tedesca Diagnostische Systeme & Technologien (DST) di Rostock, che sviluppa kit di rilevazione allergica in particolare per la salute umana». Per Marc Pericoli, responsabile ricerca e sviluppo della DST, «insieme a Nutrigene abbiamo messo a punto un kit di prova che darà risultati in tempi rapidi per rassicurare i proprietari di animali domestici. Certamente, se la rete Een non fosse esistita non saremmo mai entrati in contatto». I testi di efficacia del nuovo prodotto, che sarà lanciato con il marchio Nutriscan, sono stati condotti negli Stati Uniti, a conferma della dimensione globale e di networking che anche le pmi devono avere per poter crescere e innovare, come conferma un manager di Nutrigene: «Trovare il giusto partner industriale con competenze specifiche è difficile, ma grazie a Veneto Innovazione ed Enterprise Europe Network siamo riusciti a conoscere diversi potenziali partner e scegliere il migliore».

Previous Story

SOLAREXPO

Next Story

Norme Uni più veloci: arrivano le nuove prassi di riferimento

Latest from Innovazioni & Start up