Arriva l’energia solare per produrre i veicoli del “freddo”

CASALE MONFERRATO – Cold Car è un’impresa sempre più “eco-sostenibile”: l’azienda piemontese, numero 1 al mondo nella produzione di carrozzerie isotermiche refrigerate con 1.800 veicoli allestiti e venduti ogni anno, aggiunge un ulteriore tassello alle azioni già sviluppate, che hanno portato all’avvio delle procedure per il conseguimento della certificazione Iso 14001, quella che attesta l’adozione di un sistema di gestione ambientale. E’ entrato infatti in funzione il nuovo impianto fotovoltaico da 100 kilowattora di picco, installato su una superficie di 2mila metri quadrati sopra la copertura della sede produttiva di Occimiano, a fronte di un investimento complessivo di 200mila euro. «L’avviamento dell’impianto, che si caratterizza per l’impiego di pannelli rivestiti con un film sottile ad alto rendimento, ci consente di raggiungere circa il 35% di produzione di energia elettrica per il nostro fabbisogno giornaliero», spiega Paolo Fabris, il purchasing manager di Cold Car. L’azienda è riuscita a cogliere gli incentivi previsti dal quarto Conto energia, ma ha anche completato un importante processo di bonifica: «L’installazione dei pannelli è stato il passo conclusivo di un percorso di attenzione all’ambiente e alla salute dei nostri lavoratori, che ha portato nel 2011 alla rimozione completa delle superfici in amianto ancora presenti su circa 7mila metri quadrati delle nostre sedi, che sono state sostituite con coperture ad alta efficienza di coibentazione». Già protagonista di un progetto internazionale promosso dal colosso Unilever per la produzione di veicoli refrigerati a emissioni zero, Cold Car si conferma leader nel suo settore industriale, con un fatturato di 27 milioni di euro, 200 occupati e la presenza attiva in oltre venti mercati mondiali, che assorbono il 75% del suo volume d’affari.

Previous Story

Il colosso dei pc Lenovo trova il partner per la distribuzione in Italia

Next Story

Producendo macchine utensili “just in time” il fatturato cresce del 6%

Latest from Green Economy