Da Lecco in tutto il mondo con le macchine top per la spremitura del cacao

CALOLZIOCORTE – Con la partecipazione all’Interpack di Dusseldorf (la più importante fiera internazionale delle macchine per l’imballaggio, i materiali e le attrezzature per l’industria dolciaria, dall’8 al 14 maggio), la lecchese GSR potrà mettere in vetrina le sue ultime idee e innovazioni tecnologiche nel campo delle macchine per la spremitura del cacao. Grazie alla ricerca e sviluppo che si concretizza quotidianamente in azienda, l’azienda fondata nel ’92 da Luigi Turla è all’avanguardia, detta le regole nel settore specifico e alza continuamente il livello di innovazione dei processi di settore. L’intuizione vincente del management dell’azienda è la specializzazione nel processo di spremitura: l’eccellenza e la cura dei dettagli si abbinano a una conoscenza concreta degli aspetti tecnici, meccanici e ingegneristici, grazie alla maturazione di una esperienza pluriennale nell’ambito della progettazione, costruzione e istallazione di linee di spremitura per il cacao. La storia imprenditoriale di successo di GSR è inevitabilmente legata al particolare territorio in cui l’azienda si inserisce. Il bacino della provincia di Lecco, in Lombardia, è conosciuto come il distretto d’eccellenza della meccanica pesante di precisione. Forte di questo know how territoriale GSR, dalla sede produttiva di Calolziocorte, gestisce gli intensi rapporti commerciali con il mercato internazionale del settore. I nuovi gioielli tecnologici presentati in anteprima al salone di Düsseldolf riguardano sia le linee di grandi dimensioni, adatte a produzioni su larga scala, sia una gamma di presse di minore capacità produttiva e da laboratorio, destinate a coprire la necessità di piccoli produttori.

Previous Story

BEI: record di 3,3 miliardi di euro erogati nel 2013 a 8.400 piccole e medie imprese italiane

Next Story

Con le pulegge in lega leggera va in pista la monoposto a propulsione elettrica

Latest from Innovazioni & Start up