Da un oggetto comune l’idea che cambia il modo di usare le forbici

PREMANA – Non si sta sul mercato da 40 anni, esportando in 60 Paesi del mondo e producendo il 94% delle forbici fabbricate in Italia, se non si è capaci di rinnovarsi costantemente, continuando a investire in ricerca e sviluppo. E’ proprio secondo questa filosofia che si muove il Consorzio Premax, che ha trasformato il distretto artigianale lecchese degli strumento da taglio in un polo di innovazione. Ultimo esempio è una nuova tecnologia che, applicata a forbici e strumenti da taglio, permette di ovviare alle consuete problematiche derivanti l’allentamento delle lame. «Ring Lock System nasce dall’osservazione di un oggetto ben lontano dal mondo degli articoli da taglio: la bici professionale», spiega Giovanni Gianola, direttore generale del Consorzio Premax. «I nostri tecnici, sempre attenti e capaci di cogliere nuovi stimoli, si sono infatti ispirati alle tecnologie utilizzate per tenere insieme i pedali delle bici di più alta gamma». Ring Lock, già brevettato da Consorzio Premax e applicato in molti dei suoi prodotti per garantire il meglio in termini di funzionalità, sfrutta una bussola in acciaio inox, una in lega di alluminio e un anello in teflon, assemblati insieme con una macchina di altissima precisione utilizzata normalmente per il montaggio degli orologi. L’applicazione di questo dispositivo migliora il movimento della lama che, ruotando attorno all’anello in teflon, materiale autolubrificante e indeformabile, mantiene la regolazione del taglio rendendolo costante e garantito nel tempo. Viene così eliminato il problema dell’allentamento della vite, che normalmente unisce le lame delle forbici alterandone l’efficienza e la precisione del taglio. «Consorzio Premax ha effettuato minuziosi controlli su questo sistema – continua Gianola – grazie all’utilizzo di un’attrezzatura speciale, in grado di certificarne l’efficacia e garantirne il massimo standard qualitativo. Gli utensili marchiati Premax dotati di tecnologia Ring Lock sono strumenti desiderati dai migliori sarti, chef e professionisti del settore beauty, nonché da tutti coloro che, a livello casalingo, desiderano utilizzare forbici e articolo da taglio di assoluta qualità. Una soluzione che permette di ottenere un taglio più morbido e preciso, una maggiore durata del filo e, grazie agli accorgimenti in termini ergonomici, un utilizzo estremamente comodo e funzionale».

Previous Story

Supercar e auto di lusso “indossano” i componenti stampati a Milano

Next Story

Viaggio tra le aziende manifatturiere 2.0 che hanno puntato sull’innovazione

Latest from Innovazioni & Start up