Espone al Mecspe di Parma la rete delle pmi meccaniche varesine

VARESE – Il contratto di rete sarà formalizzato entro marzo 2012, probabilmente in occasione del Mecspe, la fiera della subfornitura e meccanica specializzata di Parma, ma l’aggregazione di Mech Net già opera sul mercato e si apre anche a quelli esteri, incontrando responsabili acquisti di aziende europee: succede a Varese dove, con il supporto della Camera di commercio e delle locali associazioni artigiane, tredici aziende di produzione e servizi si sono alleate per dar vita al primo raggruppamento industriale nel campo della meccanica. «Il progetto è partito nel febbraio 2009 ed è in attesa delle formalizzazioni contrattuali di legge, ma oggi già operiamo come una vera e propria rete di piccole imprese in grado di fornire soluzioni integrate e complesse presentandosi alla clientela come un unico interlocutore», racconta Paolo Rolandi, titolare di un’azienda meccanica di Cassano Magnago e portavoce di Mech Net. «Così è successo che abbiamo incontrato i buyer di società norvegesi, tedesche e svedesi, interessati sia ad acquisire forniture e lavorazioni meccaniche, sia a studiare il nostro modello di rete per replicarlo nei loro Paesi». Di fatto, Mech Net oggi rappresenta una filiera integrata che spazia dalla meccanica ai trattamenti fino alla costruzione di impianti, grazie all’operato di oltre un centinaio di addetti e di 110 macchine utensili, per un fatturato aggregato di circa 8,5 milioni di euro e un data base di oltre 2.500 clienti serviti. I prossimi passi? «Dopo la costituzione formale del contratto di rete avremo alcuni mesi di rodaggio per verificare l’operatività del sistema, ma già stiamo lavorando a due importanti progetti di sviluppo che ci daranno un’ulteriore spinta verso il mercato», conclude Rolandi.

Previous Story

Sarà lanciato nel 2014 il satellite progettato dagli studenti del Politecnico di Milano

Next Story

Nell'anno della crisi l'export manifatturiero lombardo è cresciuto del 13%