FEDERALIMENTARE: Accordo con Intesa Sanpaolo per far crescere il “made in Italy” agroalimentare

ROMA – Se la società si evolve e cambiano stili di vita e consumi alimentari, allora è il momento di investire su nuovi prodotti di facile utilizzo che consentano di far risparmiare tempo. Per questo Intesa Sanpaolo e Federalimentare hanno siglato un accordo ad hoc a sostegno delle aziende agroalimentari che intendono soddisfare questi trend di consumo, che mirino a un’alta capacità innovativa e presentino progetti imprenditoriali che rafforzino la loro proiezione internazionale per sfruttare le opportunità rappresentate dai mercati esteri. Ovvero, a sostegno di tutte le imprese che vogliono valorizzare le proprie produzioni all’insegna del “made in Italy” d’eccellenza in campo agroalimentare. Con questo accordo Intesa Sanpaolo? – attraverso la società di consulenza per l’agribusiness Agriventure – si propone come interlocutore qualificato per sostenere gli operatori dell’agribusiness nel trovare concrete soluzioni operative che consentano di attuare progetti imprenditoriali capaci di produrre nel tempo un reale valore aggiunto, anche attraverso un approccio di filiera che permetta di operare sul timing delle reali esigenze degli operatori del comparto. Lo scopo è quello di delineare azioni congiunte volte al rilancio della competitività del settore? (favorendo lo sviluppo di prodotti innovativi ad alto valore aggiunto quali quelli di IV e V gamma, cibi pronti e salutistici) anche mediante la creazione di reti di impresa agricole. Come? L’accordo prevede la possibilità per gli associati di Federalimentare di rivolgersi ad Agriventure per far esaminare e valutare la? sostenibilità economico finanziaria dei loro progetti imprenditoriali e?la loro coerenza con le linee guida progettuali e con le potenzialità di sviluppo future. Gli associati di Federalimentare possono richiedere consulenza presso una delle filiali del gruppo Intesa Sanpaolo: sarà cura del gestore small business e/o del direttore della filiale richiedere in merito l’intervento e il supporto dello specialista Agriventure di riferimento sul territorio. Agriventure, nata nel 2009, offre servizi di consulenza alle società del gruppo bancario e alle imprese del settore primario, mediante l’analisi del contesto economico e dei trend di mercato, studi e ricerche dei fabbisogni di specifiche filiere, con l’obiettivo di elaborare soluzioni su misura per i clienti e fornire assistenza specialistica nell’individuazione degli strumenti giuridici, societari ed economico finanziari più adeguati alle proprie esigenze.

Ci.Emme.

Previous Story

Tra Buccinasco e Paullo è nata una cooperativa “lunga” 35 km

Next Story

Fidelitas sceglie la specialista “mes” per gestire trasporto valori e vigilanza

Latest from Associazioni