In vista di Expo 2017 un pieno di materie prime per il futuro del pianeta

MILANO – È il Kazakhstan, Paese che ospiterà ad Astana l’Expo Internazionale del 2017, il protagonista del recente National Day che si è festeggiato a Expo Milano 2015. Alle celebrazioni è intervenuto il Presidente della Repubblica Nursultan Nazarbajev. «Il tema di Expo “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita” – ha dichiarato Nazarbajev – è un argomento di strettissima attualità. Nessuno può permettersi di sottovalutarlo in alcun modo, perché nei prossimi decenni raddoppierà il consumo dei beni a livello globale e ciò richiederà sforzi complessivi sempre maggiori da parte di tutti i Paesi». Insieme al Canada e all’Australia, il Kazakhstan è uno dei primi al mondo per terreni arabili e con i suoi 250 milioni di ettari rappresenta il 4% del patrimonio mondiale. Il Kazakhstan, inoltre, è tra i dieci più grandi esportatori di frumento e tra i primi 5 di farina e degli 8 milioni di tonnellate di frumento che ogni anno fornisce al mercato mondiale, 2 milioni sono destinati all’Unione Europea. All’appuntamento erano presenti il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e il Commissario unico Giuseppe Sala. «Mi auguro – ha dichiarato Martina – che l’Esposizione internazionale di Astana 2017, dedicata all’Energia del Futuro, possa essere punto di partenza per rapporti ancora più stretti e amichevoli tra i nostri Paesi, nella consapevolezza che le Esposizioni sono uno strumento unico di dialogo, fraternità, amicizia e collaborazione tra i popoli». «Siamo certi – gli ha fatto eco il presidente Nazarbajev – che Expo Milano 2015 sarà un’occasione per conoscere ancora più a fondo la tradizione e la cultura del nostro Paese, a partire dalla varietà della nostra cucina regionale». Il National Day del Kazakhstan è proseguito con business meeting cui hanno partecipato il ministro dell’Investimento e dello Sviluppo del Kazakistan, Asset Issekeshev e il presidente dell’Ice Riccardo Monti. Al termine, con il Presidente Nazarbajev è intervenuto il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, poco prima in visita al padiglione kazako. «E’ vero che tra i nostri due Paesi c’è un solido legame imprenditoriale ed economico – ha dichiarato il premier Renzi – ma il valore che più ci unisce è quello di una condivisione geopolitica».

Previous Story

Con il kiiking a bordo di un'altalena si produce energia e si resta in forma

Next Story

Dall'alveare dell'innovazione 16mila nuovi prodotti all'anno

Latest from Protagonisti