La salute e la bellezza dei capelli in un soffio caldo di tecnologia italiana

MILANO – La capitale della moda non poteva che dare i natali a una delle aziende italiane leader nel settore degli strumenti professionali per la cura del capello: è Elchim, l’azienda fondata nel 1945 dai fratelli Chiminello, Riccardo e Egle, e trasformata nel 1960, con l’ingresso del figlio di Egle ed attuale presidente, Roberto Sabbatini, in una moderna industria manifatturiera, attiva oggi in tutto il mondo con mercati importanti tra cui Nord America e Medioriente, per un export pari all’80% del fatturato globale. «La differenza competitiva deriva dal nostro approccio innovativo nella realizzazione di strumenti professionali per parrucchieri ed in particolare nella produzione in Italia di asciugacapelli», racconta Roberto Sabbatini, che con il figlio Luca sta conducendo la società verso i nuovi orizzonti della globalizzazione e i mercati più emergenti. «Siamo costantemente alla ricerca dell’ultima novità tecnologica, del materiale più avanzato o del design concept più originale, per essere sempre un passo più in là dei nostri competitor, sia i top player italiani e americani, sia quelli che fanno leva sul prezzo». Anche nel campo degli asciugacapelli e degli accessori per capelli, quindi, bisogna guardare con attenzione allo stato dell’arte della tecnica e al design raffinato dei prodotti perché «Chi crea bellezza necessità di strumenti belli». L’altro punto di forza della Elchim è il filo diretto con i protagonisti della bellezza femminile, quegli hairstylist che hanno valorizzato il fascino di attrici, cantanti e primedonne dello star system: «Gwyneth Paltrow, Kristen Steward, Madonna o Cher  sono solo alcune delle vip trattate con i nostri asciugacapelli, che sono utilizzati nei saloni più prestigiosi come quelli di Aldo Coppola a Milano, Angelo Seminara a Londra,  Frederic Fekkai a Los Angeles o Kim Robinsona Hong Kong. Anche colui che è stato riconosciuto come il più famoso parrucchiere del mondo, Vidal Sassoon, creatore di una vera scuola di hairstylist, ha usato i nostri strumenti», sottolinea Luca Sabbatini. Intanto sul mercato internazionale ottiene ottimi risultati di vendite l’ultimo asciugacapelli di casa Elchim, il modello Elchim Light Ionic-Ceramic: «è leggerissimo, pesa il 35% in meno rispetto a un phon tradizionale della sua categoria. E’ stato studiato dal punto di vista ergonomico per prevenire le infiammazioni del tunnel carpale, patologia che colpisce i professionisti. In più è dotato di un motore ibrido di ultima generazione che garantisce risultati eccezionali su qualsiasi capello, garantendo potenza e silenziosità».

Previous Story

In mostra i prodotti originali ed esclusivi di un territorio che sa fare impresa

Next Story

Raddoppia l’area produttiva la specialista del gluten free “made in Italy”

Latest from Percorsi d'eccellenza