L’acqua tricolore sbarca in Oriente per dissetare un miliardo e mezzo di cinesi

LOGRATO – Già presente in Cina da alcuni anni attraverso una rete di rivenditori, la Acquaviva Italia – leader in Italia nel business del boccione d’acqua con oltre 20mila refrigeratori installati – ha inaugurato lo stabilimento della KR Water Technology Solution, joint venture tra l’azienda italiana e un gruppo di imprenditori locali per la produzione e distribuzione di erogatori d’acqua in boccioni. L’operazione è stata seguita dallo studio legale e tributario Spadafora De Rosa, che ha assistito Riccardo Marchini, ceo di Acquaviva Italia dal punto di vista tecnico e giuridico nella costituzione e nello sviluppo internazionale della joint venture italo-cinese. «Siamo, ad oggi, gli unici produttori in Cina nel nostro settore», ha sottolineato Marchini. «Oltre alla produzione degli erogatori, abbiamo interesse a promuovere lo sviluppo del brand Acquaviva attraverso la distribuzione della nostra acqua 100% italiana nel mercato cinese che, non dimentichiamolo, rappresenta oltre 1 miliardo e cinquecento milioni di potenziali clienti». La società bresciana fornisce acqua in boccioni monouso in pet da 18 litri ed erogatori da rete idrica alle aziende e alle famiglie. Con 20 anni di esperienza nel settore, 14 filiali in Italia, due fonti di imbottigliamento nel nord e nel centro Italia, oltre 40 mezzi attrezzati e attivi sul territorio ed uno staff commerciale, amministrativo e logistico di 80 persone in sede, Acquaviva Italia intende consolidare il processo di posizionamento sul mercato mondiale.

Previous Story

ISTAT: il 63% delle pmi si allea per avere più competitività e innovazione

Next Story

Commessa milionaria per la bonifica ambientale delle acciaierie di Piombino

Latest from Mercati esteri