Nel nuovo Peninsula Paris i piatti doccia in acciaio inox sono “made in Parma”

CORCAGNANO – Quando a Parigi il prossimo 1° agosto sarà ufficialmente inaugurato il nuovo Peninsula Paris – hotel di lusso oggetto di una riqualificazione da 400 milioni di euro che ha riportato la struttura art deco ai fasti originali  – nei dintorni di Parma ci sarà un significativo motivo d’orgoglio tutto italiano: i piatti doccia delle camere e delle suites (quelle top sono offerte a tariffe giornaliere da 19mila a 25mila euro…) sono stati ideati e realizzati su misura dalla Caggiati Maurizio, con il decisivo supporto del partner francese Limatec.  Storica presenze della metalmeccanica parmense, l’azienda ha accompagnato lo sviluppo di tecnologie e attrezzature per la lavorazione e la trasformazione della filiera alimentare, con un’esperienza consolidata nella produzione di chiusini sifonati, canaline con grigliato, canaline a fessura, diffusori di lavaggio e galleggianti, tutti in acciaio inox. E clienti importanti come Barilla, Rana, Bistefani, Citterio, Montana e tanti altri brand di spicco del food & beverage italiano. E’ proprio la competenza tecnica nel trattamento del metallo che ha indirizzato la scelta dei progettisti francesi sull’impresa parmense: «Abbiamo risposto a un’esigenza tecnica, ovvero incassare il piatto doccia di acciaio in una lastra in marmo, in modo tale da fornire un impatto estetico e una prestazione funzionale eccellenti. Oggi in commercio si trovano soluzioni in plastica, equipaggiate eventualmente di una cornice in acciaio, mentre il nostro prodotto è interamente in acciaio inox ed è tra i pochi disponibili sul mercato mondiale», racconta orgoglioso Filippo Caggiati, giovane manager di seconda generazione della famiglia che ha fondato la Caggiati Maurizio e ne guida ancora le sorti, con ricavi per 2,4 milioni di euro all’anno di cui il 70% destinati all’export. «Nel settore dell’industria alimentare, una pavimentazione anticorrosiva attrezzata di tutti gli elementi di scarico ed evacuazione dei reflui e che duri nel tempo è esigenza assoluta: deve garantire le migliori condizioni igieniche unite a una grande facilità di pulizia. E’ su questo know how tecnico che siamo cresciuti ed è questa la base da cui ci stiamo lanciando in altri settori applicativi, dal chimico-farmaceutico all’edilizia». Dopo il Peninsula, infatti, Caggiati sta completando un’altra commessa di prestigio in ambito architettonico: «Stiamo terminando l’installazione di piatti doccia e chiusini di evacuazione per le terrazze della nuova Tour Odeon a Montecarlo, un grattacielo con vista sulla baia monegasca, sempre grazie al nostro partner transalpino».

Previous Story

Funziona in Brianza l’effetto “cerniera” per agganciare il traino della ripresa

Next Story

Punta ai clienti internazionali la griffe italiana degli ascensori più esclusivi

Latest from Percorsi d'eccellenza