Più di mille pratiche on line al giorno: migliora il rapporto imprese-burocrazia

MILANO – Ogni giorno a Milano oltre mille pratiche burocratiche presentate dalle imprese seguono il canale on line, riducendo tempi e costi perché le procedure telematiche sono pari ad almeno altrettanti spostamenti in meno, anche di più considerando le pratiche che richiedono contatti con diverse amministrazioni. Milano è infatti prima in Italia per numero di pratiche arrivate dalle imprese attraverso ComUnica, oltre  680mila dal 1° aprile 2010 al 24 marzo 2012, l’8,8% sul totale italiano (pari a oltre 7,7 milioni). Milano precede Roma (seconda con circa 573mila pratiche, il 7,4%) Torino (terza con circa 332mila, il 4,3%) e Napoli (quarta con circa 245mila, il 3,2%). Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano su dati Infocamere. Compie due anni la Comunicazione Unica (ComUnica), la procedura telematica unificata con la quale, dall’aprile 2010, è possibile dialogare attraverso un unico canale con il Registro delle Imprese delle Camere di commercio e gli archivi di Inps, Inail e Agenzia delle Entrate. La procedura ComUnica – disponibile sul sito www.registroimprese.it – deve essere obbligatoriamente utilizzata da tutte le imprese attualmente esistenti in Italia (oltre 6 milioni) per modificare informazioni o caratteristiche riguardanti la propria azienda e da chiunque intenda dare vita ad una nuova attività imprenditoriale, adempiendo a tutti gli obblighi di legge direttamente on-line e con pochi “click” del mouse. La “regia” del sistema è affidata alle Camere di Commercio che, attraverso InfoCamere, costituiscono il front office per tutte le comunicazioni che gli interessati sono tenuti ad inviare ai fini dell’iscrizione al Registro delle Imprese, dell’attribuzione del codice fiscale e/o della partita Iva (Agenzia delle Entrate), ai fini previdenziali (Inps) e assicurativi (Inail). ComUnica rende possibile al neo-imprenditore – o a chi un’impresa l’ha già – di dialogare con la pubblica amministrazione attraverso un solo soggetto (la Camera di Commercio) che provvede a comunicare alle altre amministrazioni interessate i dati di competenza di ciascuna.

Previous Story

SPS/IPC/DRIVES

Next Story

Primo trimestre 2012: cala la produzione industriale ma riprende la domanda estera

Latest from Ufficio studi