Sostiene le pmi l’e-commerce che vende solo prodotti termoidraulici italiani

CASTELNUOVO VOMANO – Fare impresa in Italia dedicando buona parte del proprio impegno alla responsabilità sociale è ancora possibile, come dimostra G.F. Narcisi, azienda abruzzese che opera nel settore della vendita di prodotti termoidraulici. Fondata nel 1993, la G.F. è titolare del sito www.gfnarcisi.it, negozio online più certificato d’Italia e uno dei più sicuri al mondo, come dimostrato dai numerosi riconoscimenti internazionali tra i quali, ultimo in ordine cronologico, il prestigioso sigillo Netcomm. Forte della sua presenza in un mercato in continua crescita come quello web, G.F. Narcisi è molto attiva anche nel campo della solidarietà e nel sostegno al nostro Paese. Dall’inizio del 2014 ha versato i primi 1.000 euro al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, istituito per supportare le aziende che hanno difficoltà ad accedere al credito bancario a causa di garanzie insufficienti. Sempre per sostenere le imprese italiane, G.F. Narcisi si impegna a distribuire esclusivamente articoli di aziende che producono in Italia. «Anche quando si raggiungono buoni risultati con la propria attività, non si può ignorare la situazione di difficoltà nella quale versano molte altre aziende»,  ha commentato il titolare Marco Narcisi. «Nel nostro piccolo abbiamo deciso di contribuire economicamente al Fondo di garanzia per le pmi versandovi una quota del nostro fatturato e una parte degli stipendi degli addetti alle vendite on line. Questo lo specifichiamo perché riteniamo che sia corretto far sapere ai propri clienti come vengono investite le risorse dell’azienda da cui vengono serviti. Dedichiamo i nostri sforzi economici a tutti gli italiani e le imprese in difficoltà, a coloro che hanno perso la vita a causa dell’incuria delle istituzioni e a tutti quelli che credono nella realizzazione di un’Italia dove le proprie capacità vengono adeguatamente riconosciute.  Da anni l’azienda è anche partner ufficiale Angsa (Associazione nazionale genitori soggetti autistici), alla quale ha devoluto oltre 5.000 euro.

Previous Story

Anche la Coca Cola ha scelto gli stabilizzatori di tensione brianzoli

Next Story

AIPEM: Il 67% delle pmi del nord est esporta ma non sfrutta il marketing sui mercati esteri

Latest from Segnali di ripresa