Al ritmo della democrazia cresce l’economia nella terra del cacao

MILANO – La Repubblica del Ghana ha celebrato il National Day in Expo Milano 2015. La delegazione del Paese, guidata dal presidente del Ghana John Dramani Mahama, è stata accolta dal Commissario generale di Expo 2015 Bruno Antonio Pasquino e dal sottosegretario di Stato al ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Francesca Barracciu. «L’Italia – ha dichiarato il sottosegretario Barracciu – intende rafforzare il rapporto di cooperazione e amicizia iniziato già negli anni Sessanta, che si basa sul perseguimento della pace e sul potenziamento dei diritti umani. Il Ghana è infatti un paese noto alla comunità politica internazionale per essere promotore di una nuova stagione di democrazia in Africa». «Sono orgoglioso e onorato di essere qui», ha affermato il presidente del Ghana Dramani Mahama. «Ringrazio gli organizzatori per aver ospitato questo evento che ci permette di dimostrare i potenziali della nostra economia, e nella mia lingua dico Aiko,”bel lavoro”. Expo non poteva avere un tema e una realizzazione migliori». Dopo la cerimonia dell’alzabandiera sul palco dell’Expo Centre si sono esibiti le ballerine e i musicisti del Gruppo Ghana Dance Ensemble. Accompagnati dalle tradizionali percussioni, hanno offerto un saggio dei ritmi e delle danze tradizionali. La delegazione ghanese ha poi visitato il Padiglione Italia e il proprio spazio all’interno del Cluster Cacao e Cioccolato. Nell’ambito della Giornata Nazionale della Repubblica del Ghana, al Conference Centre, si è svolto un business forum. Le celebrazioni sono proseguite con cooking show a base di cacao e degustazioni di cioccolata e bevande tipiche del paese africano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*