Al ritmo della democrazia cresce l’economia nella terra del cacao

MILANO – La Repubblica del Ghana ha celebrato il National Day in Expo Milano 2015. La delegazione del Paese, guidata dal presidente del Ghana John Dramani Mahama, è stata accolta dal Commissario generale di Expo 2015 Bruno Antonio Pasquino e dal sottosegretario di Stato al ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Francesca Barracciu. «L’Italia – ha dichiarato il sottosegretario Barracciu – intende rafforzare il rapporto di cooperazione e amicizia iniziato già negli anni Sessanta, che si basa sul perseguimento della pace e sul potenziamento dei diritti umani. Il Ghana è infatti un paese noto alla comunità politica internazionale per essere promotore di una nuova stagione di democrazia in Africa». «Sono orgoglioso e onorato di essere qui», ha affermato il presidente del Ghana Dramani Mahama. «Ringrazio gli organizzatori per aver ospitato questo evento che ci permette di dimostrare i potenziali della nostra economia, e nella mia lingua dico Aiko,”bel lavoro”. Expo non poteva avere un tema e una realizzazione migliori». Dopo la cerimonia dell’alzabandiera sul palco dell’Expo Centre si sono esibiti le ballerine e i musicisti del Gruppo Ghana Dance Ensemble. Accompagnati dalle tradizionali percussioni, hanno offerto un saggio dei ritmi e delle danze tradizionali. La delegazione ghanese ha poi visitato il Padiglione Italia e il proprio spazio all’interno del Cluster Cacao e Cioccolato. Nell’ambito della Giornata Nazionale della Repubblica del Ghana, al Conference Centre, si è svolto un business forum. Le celebrazioni sono proseguite con cooking show a base di cacao e degustazioni di cioccolata e bevande tipiche del paese africano.

22 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Previous Story

La prosperità diventa solidarietà attraverso la ricchezza del mare

Next Story

Tra arte orafa e cultura del cibo, il futuro dei giovani è nel made in Italy

Latest from Protagonisti