Alla conquista dell’Asia e dell’Africa con le zampe di pollo surgelate

BORGO SAN GIACOMO – Ricavi per 12 milioni di euro, investimenti in impianti e tecnologie per alcuni milioni, una decina di addetti impegnati nel nuovo stabilimento e, ogni giorno, 50 tonnellate di zampe di pollo surgelate “made in Italy” che, in container sottozero, raggiungono il mercato di Hong Kong e successivamente le più importanti piazza asiatiche, dove la zampa di pollo cucinata con spezie o altri condimenti è una leccornia molto consumata come snack o appertizer: è il resoconto di uno dei più incredibili colpi di genio della piccola imprenditoria italiana, che nel campo agroalimentare è realmente ai vertici mondiali della qualità e dell’innovazione. «Lavoriamo da sempre con la Cina per l’importazione di budello naturale da destinare alla preparazione dei salumi», spiega Emilia Arosio, direttore commerciale della bresciana Cobu, azienda attiva nel settore dei prodotti per la lavorazione delle carni. «Qualche anno fa mio fratello Stefano venne a conoscenza di questa passione dei cinesi per le zampe di pollo, che genera una domanda di prodotto stimata in diverse centinaia di tonnellate al giorno. Da lì, è nato il progetto di recupero della “materia prima” presso le aziende avicole italiane e di avviamento dell’unica linea automatizzata oggi esistente in Italia per la lavorazione e il confezionamento delle zampe di pollo». Anche in una nicchia di mercato così particolare, la qualità della produzione italiana riesce a distinguersi: «Oltre che essere di maggior peso e dimensione, quindi preferibili dal consumatore asiatico, le nostre zampe di pollo sono trattate sin dal momento della macellazione secondo le più severe normative igienico-sanitarie europee; quindi, hanno caratteristiche qualitative e organolettiche di maggior pregio commerciale rispetto alle produzioni provenienti da Paesi extraeuropei», aggiunge Arosio. Che indica nella penetrazione su nuovi mercati asiatici e africani l’obiettivo primario di sviluppo e di sbocco per le zampe di pollo marcate Cobu.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*