Category archive

Ufficio studi - page 2

RAPPORTO IREX: Addio incentivi, ora le rinnovabili italiane sono protagoniste nel mondo

ROMA – Non fuggono all’estero solo “cervelli” e non sempre la fuga è una notizia negativa. L’Italia delle rinnovabili ha investito fuori confine 2,5 miliardi nel 2014. Una tendenza che ora coinvolge anche le imprese di dimensioni più contenute, spinte all’estero dal raffreddarsi del mercato nazionale. D’altro canto, l’estero guarda con attenzione alle aziende italiane…

INDICE IFIIT: tra euforia e qualche delusione, continua a salire la propensione a investire in innovazione tecnologica

MILANO – Continua a salire – anche se timidamente – la fiducia degli imprenditori sugli investimenti in innovazione tecnologica. L’Indice mensile Ifiit si porta a 33,90 punti. Dal mese di novembre dello scorso anno il valore dell’indicatore ha registrato un incremento abbastanza significativo, ma è ancora presto per dire che la base imprenditoriale andrà concretamente…

OSSERVATORIO MECSPE: Innovazione e formazione spingono le pmi della meccanica e della subfornitura

MILANO – Un comparto strategico per l’industria manifatturiera italiana. Sono le imprese della meccanica e della subfornitura del nostro Paese da cui emergono segnali positivi per quanto riguarda le performance aziendali, soprattutto da chi investe in innovazione (l’82,2%) e in formazione (l’89,8%). Oltre un imprenditore su due (51,5%) è infatti ampiamente soddisfatto dell’andamento attuale della…

RAPPORTO ATRADIUS: Il colosso indiano torna a crescere, occasione per l’export italiano

Dopo i forti rallentamenti registrati nell’ultimo triennio, si prevede che nel 2015 l’economia indiana torni a crescere a ritmi sostenuti, superiori al 6%. Ciò sarebbe dovuto in larga parte al rilancio dei grandi progetti destinati alla costruzione di infrastrutture urbane, nonché alla ripresa delle riforme strutturali che dovrebbero contribuire a creare le condizioni ottimali per…

ISTAT: vola il surplus commerciale estero, a quota 42,9 miliardi nel 2014

ROMA – Un importate segnale di ripresa: nel 2014 il surplus del commercio estero italiano ha compiuto un notevole balzo in avanti, grazie all’ottimo andamento delle esportazioni manifatturiere. L’avanzo commerciale ha raggiunto i 42,9 miliardi di euro, ed è più che doppio al netto dell’energia (+86 miliardi). Lo ha comunicato l’Istat. A dicembre 2014, il…

EXPO 2015: 80mila le imprese lombarde già al lavoro per l’Esposizione Universale

MILANO – Cresce l’interesse degli imprenditori per Expo 2015. Così come sono in aumento le imprese al lavoro per l’Esposizione Universale. Passano infatti dal 4,7% al 7,9% le aziende che dichiarano di essere coinvolte in Expo: si tratta complessivamente di circa 80mila attività, comprese quelle che hanno progetti in attesa. Il business riguarda 1 impresa…

HAYS: cresce tra le imprese italiane la ricerca di top manager

La ricerca di figure executive in Italia inizia a registrare deboli segnali di ripresa, grazie agli investimenti dall’estero e alla nascita di start up capaci di dare un nuovo slancio all’economia. È quanto riporta la nuova edizione della Hays Salary Guide, l’indagine sul mercato del lavoro condotta su più di 260 aziende e 1.600 professionisti…

OSSERVATORIO AUB: Le aziende familiari superano la crisi, soprattutto se riescono a internazionalizzarsi

MILANO – La medio-grande impresa familiare continua a essere resiliente: ha risentito della crisi ma è stata in grado di resistere meglio rispetto alle aziende caratterizzate da altre forme proprietarie, soprattutto quando ha intrapreso processi di internazionalizzazione. Questa in estrema sintesi la risultanza della sesta edizione dell’Osservatorio AUB sulle aziende familiari italiane, promosso da AIdaf…

ZURICH INSURANCE: diversificazione ed esportazioni le risposte delle pmi alla crisi di mercato

MILANO – Pubblicati i dati relativi alla seconda edizione del sondaggio internazionale, realizzato da GFK Eurisko per Zurich Insurance Group (Zurich), sull’attività, le difficoltà riscontrate e le strategie di crescita adottate dalle piccole medie imprese italiane negli ultimi 12 mesi. Nel corso dell’ultimo anno il 12% delle pmi italiane ha ridotto il personale e il…

OCSE: Il superindice economico vede positivo per l’Italia

MILANO – Nonostante i dati Istat sul Pil sotto le attese e le previsioni fosche dell’agenzia Moody’s, l’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, vede positivo per l’Italia. Il superindice Ocse di giugno segna un aumento dello 0,1% per il nostro Paese, mentre quello dell’Eurozona è stabile a -0,04% e addirittura quello della…

MECSPE: L’80% delle imprese meccaniche investirà in ricerca e formazione tecnologica

PARMA – Le imprese della meccanica e della subfornitura guardano con fiducia alla chiusura del  2014 e al futuro prossimo del comparto. Secondo l’indagine annuale realizzata da Senaf, il 2014 si è aperto per il 58,8% delle imprese con un portfolio ordini giudicato “adeguato” ai propri livelli di sostenibilità finanziaria (contro un 35,8% per cui…

CONFARTIGIANATO: L’artigianato del futuro parte dal territorio lombardo

MILANO – L’artigianato del futuro parte dalla Lombardia, cioè da un territorio in testa alla classifica delle regioni europee per numero di lavoratori autonomi – con 910.800 micro-imprenditori, di cui uno su tre è un artigiano – ma che sconta, rispetto ai competitor europei, anche la più alta tassazione e un maggior costo dell’energia elettrica…

REGUS: Per le imprese italiane sono i mercati esteri a tirare la crescita

Regus, il principale fornitore mondiale di soluzioni per uffici, ha condotto una ricerca a livello globale, sondando le opinioni di oltre 20.000 imprenditori e dirigenti in 95 Paesi, per valutare la crescita sui mercati interni ed esteri e identificare le principali difficoltà che le imprese devono affrontare per entrare nei mercati internazionali. I risultati dimostrano…

DRONITALY: Cresce di 50mila occupati al giorno l’industria mondiale dei droni

Se le cifre elaborate da Auvs International sono esatte, quella dei mezzi Unmanned (aerei ma anche terrestri e acquatici), è l’industria ad alto valore aggiunto che attualmente sta creando più posti di lavoro. Capiamoci: non si tratta di cinquantamila piloti di droni in più al giorno, ma di chi ne fabbrica i componenti e, in…

Vai a Inizio