SALONE DEL MOBILE: con la app In Italy la grande bellezza produttiva italiana si racconta in video

MILANO – Per la prima volta 64 aziende italiane decidono di collaborare a un unico grande progetto per raccontarsi al mondo e presentare l’Italian lifestyle come sistema, svelando la storia unica che si cela dietro ogni oggetto prodotto in Italia. L’iniziativa di Federlegno Arredo Eventi offre alle aziende uno strumento altamente innovativo per parlare di sé. E, all’Italia, un modo per raccontare al mondo cosa vuol dire, in fondo, essere Italia. Una grande installazione multimediale racconta, al padiglione 14 del Salone del Mobile, l’ultima operazione di promozione dell’Italian lifestyle, firmata Federlegno Arredo Eventi e realizzata con il contributo di Regione Lombardia in Accordo di Programma con le Cciaa lombarde. È il lancio della App In Italy che porterà in tutto il mondo, attraverso cinque cortometraggi interattivi, la bellezza dei prodotti di sessantaquattro aziende italiane, il racconto della loro storia, delle fasi della produzione, della vicenda imprenditoriale nascosta dietro ogni cosa. Un racconto possibile solo in Italia, luogo in cui bellezza naturale, cultura, arte e sapienza artigiana si uniscono creando un contesto produttivo irripetibile. In Italy mostra dunque al mondo da dove ha origine l’eccellenza italiana. E nei giorni del Salone si potranno vedere per la prima volta raccolti nell’installazione, oltre ai cortometraggi, le centinaia di video dei protagonisti del fare italiano che sono contenuti in questa unica raccolta multimediale. Al centro della scena si trova dunque l’unicità della produzione italiana, il rapporto che si crea tra progettisti e aziende, come raccontano quattro testimoni d’eccezione. Sono infatti quattro grandi designer, Rodolfo Dordoni, Carlo Colombo, Jean Marie Massaud e Patricia Urquiola i protagonisti di In Italy al Salone dove raccontano, attraverso la propria esperienza, la ragione per cui i progettisti di tutto il mondo scelgono di venire a realizzare le loro creazioni proprio in Italia. In Italy, appunto. L’intero progetto e l’installazione al Salone del Mobile sono a cura dell’architetto Dario Curatolo per Four in the Morning.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*