Strumenti per analisi: alleanza italiana alla conquista del mondo

ROMA – AMS Group e Systea Spa, le due società italiane specialiste nella produzione di strumenti di analisi per laboratori, hanno annunciato la loro fusione e la costituzione di AMS-Systea, una nuova realtà aggregata che ora comprende quattro divisioni: clinica (biochimica e reagenti), agro-alimentare (kit di biologia molecolare e di analisi attrezzature), ambientale (strumenti per flusso continuo e analizzatori sequenziali) e nucleare. Con i tre centri di ricerca & sviluppo (a Roma e Anagni in Italia e a Frépillon in Francia) e un organico complessivo di 90 addetti, il gruppo AMS-Systea diventa leader mondiale nello sviluppo di soluzioni e sistemi di analisi, offrendo la gamma più completa sul mercato e annunciando il lancio di nuove attrezzature entro il 2012. “Grazie a questa fusione saremo in grado di rispondere alle esigenze dei nostri partner in tutto il mondo”, ha dichiarato Pompeo Moscetta, amministratore delegato di Systea, ben posizionata nel settore del monitoraggio ambientale (acque di superficie, rifiuti e mare) e agro-alimentare (suolo, fertilizzanti, alimenti, vini…). “La sinergia tra le nostre gamme di prodotti ci consentirà di offrire soluzioni che siano perfettamente rispondenti alla domanda degli utenti professionali, in particolare per applicazioni ambientali nel settore idrico, con la disponibilità di versioni on line e portatili degli strumenti”, aggiunge Antonio Gagliarducci, amministratore delegato di AMS, uno dei principali produttori mondiali di strumenti di misurazione, con sede a Roma e quattro filiali internazionali.

Previous Story

Giovani designer dell’auto si sfidano per progettare una Papamobile ecologica

Next Story

START 2 MATCH

Latest from Mercati esteri