Cambiali in aumento: nel 2011 sono state protestate per 1,7 miliardi di euro

Tra pagamenti e mancanza di liquidità si usano i “pagherò”: nel 2011 in Italia sono state protestate cambiali per un valore di 1,7 miliardi di euro. La situazione del registro dei “cattivi pagatori” preoccupa soprattutto in Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Basilicata e Calabria, dove i “pagherò” sono in aumento rispetto al 2010. In Lombardia l’ammontare delle cambiali nel 2011 è di 316 milioni di euro:? Milano è in recupero (-7% rispetto al 2010) ma in molte realtà cresce il valore delle cambiali: a Monza e Brianza il valore nel 2011 ammonta a 41 milioni di euro,(+32% rispetto al 2010). Crescita di “pagherò” anche a Brescia (+1,8%), Lecco (+5,5%), Cremona (+16,1%), Sondrio (+41,1) e Varese (+13%). è quanto emerge dauna elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Repr.

Previous Story

Una nuova generazione di ventilatori industriali a basso consumo

Next Story

Shoe Report 2012: i calzaturifici mandano segnali di salute e propongono alleanze alla finanza

Latest from Ufficio studi