Cresce nell’alimentare e nella logistica l’ufficio tecnico conto terzi

MODENA – Dal contoterzismo produttivo a quello progettuale il passo non è poi così lungo:  lo conferma Massimo Salardi, fondatore e amministratore della Salardi Sistemi, dinamica e snella società di progettazione meccanica (sei addetti) che si occupa di automazione industriale, nata nel ’94 da pluriennali esperienze nel campo della robotica e oggi protagonista con un’attività innovativa: l’ufficio tecnico in outsourcing. Come è possibile che un costruttore affidi a una società esterna lo sviluppo del suo know how tecnologico? «Alcuni dei più importanti gruppi industriali nei settori dell’alimentare e della logistica – spiega Salardi – ci hanno incaricato di realizzare importanti progetti ed elaborazioni tecniche per lo sviluppo di impianti e sistemi. Noi cerchiamo di dare un contributo concettuale e un’analisi di fattibilità, innanzi tutto; se questa prima risposta è ritenuta valida e soddisfa le esigenze del cliente, passiamo alla fase operativa». Che significa lo studio e dimensionamento di massima degli organi interessati al ciclo funzionale, ovvero schemi, diagrammi, verifiche di criticità, ingombri. «In alternativa all’iter di progettazione convenzionale, verifichiamo se il prodotto  può essere ottenuto in modo più conveniente con l’integrazione di attrezzature reperibili sul mercato». Segue la definizione del progetto con le relative interazioni, le verifiche e, a seguito dell’approvazione, lo sviluppo dei disegni compresa la codifica nel gestionale del cliente, per poter andare subito in produzione. L’ufficio tecnico conto terzi di Salardi Sistemi ha così lavorato per realtà come Acma (Gruppo Coesia), specializzata nella produzione di macchine di confezionamento per beni di consumo, Sidel, uno dei leader mondiali nella fornitura di soluzioni per il confezionamento dei liquidi alimentari,e Nuova Fima, produttrice di apparecchiature per l’automazione della logistica e dell’industria ceramica. Un aspetto rilevante nel lavoro di Salardi è la protezione dei dati e la tutela della riservatezza del cliente: «L’intero processo di interscambio di informazioni e materiali è gestito mediante l’attivazione di linee VPN dedicate e con connessione criptata. Possiamo così confrontarci sempre in modo rapido e sicuro con i nostri clienti, realizzando velocemente quanto concordato».

Previous Story

Assegnato il Good Energy Award 2013 alle eccellenze italiane dell’industria green

Next Story

Forgiato a Brescia lo chassis d’alluminio per il super pc delle università italiane

Latest from Segnali di ripresa