Dall’Unione Europea contributi a fondo perduto per 200 milioni di euro

MODENA – La prima stima dei danni causati dal terremoto in Emilia e Lombardia, con un crisma di ufficialità, l’ha data il commissario europeo alla politica regionale, Johannes Hahn, che, con il vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani, ha visitato le zone colpite dal sisma. “Posso dire che si tratta di danni intorno ai 5 miliardi di euro – ha detto – Noi potremmo dare un aiuto nell’ordine di 150-200 milioni”, mentre dai ministri per lo sviluppo rurale potrebbero arrivare altri 100 milioni di euro. “L’Europa sarà a fianco dei terremotati nell’opera di aiuto e di ricostruzione”, ha ribadito Tajani, al termine del sopralluogo aereo sulle zone colpite dal sisma. “Lunedì – ha aggiunto Tajani – partirà una lettera a tutti i ministri del Turismo dell’Unione europea e dei principali Paesi extraeuropei” per far sì che non venga scoraggiato l’arrivo di stranieri nelle aree turistiche della regione. Ad accompagnare la delegazione dell’Ue c’era il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani.

Previous Story

Una commessa da 1,2 milioni per rinfrescare la fabbrica di alluminio in Oman

Next Story

Accordo con la taiwanese FFG per la leader piacentina delle macchine utensili