Il più grande polo mondiale di produzione dei polimeri funziona con valvole milanesi

TREZZANO SUL NAVIGLIO ?– ?La località è Borouge, nel cuore degli Emirati Arabi Uniti, una landa desertica affacciata sul mar Rosso: lì si sta costruendo il più grande polo mondiale per la produzione di polimeri, frutto di un progetto Tecnimont-Samsung per la finlandese Borealis. La notizia sorprendente, per i non addetti ai lavori, è che tutte le valvole speciali necessarie a gestire immensi processi di lavorazione della plastica sono di ideazione e fabbricazione italiana: il fornitore di una commessa di valvolame da più di 3 milioni di euro è la Nicolini, storica azienda trezzanese, giunta alla terza generazione e oggi guidata da Claudio Badocchi, che ci racconta le ragioni di questo autentico successo dell’Italy Inside: «Ci siamo da subito specializzati nella costruzione di valvole industriali, progettate su commessa per clienti internazionali. Una sartoria tecnologica d’alto livello, che risolve i problemi delle grandi società d’ingegneria e dei gruppi internazionali della chimica, su processi particolarmente gravosi. Con la nostra tecnologia e le nostre valvole speciali siamo diventati fornitori del maggior numero di impianti nel mondo di produzione di raw materials per le plastiche, cioè gli impianti di polipropilene, polietilene, eccetera». Ma come riesce una piccola impresa dell’hinterland milanese, una trentina di addetti, a essere scelta per una realizzazione di queste dimensioni? «Per scegliere i fornitori dei loro impianti, i grandi produttori mondiali di plastiche allestiscono degli impianti-pilota, dove testano sistemi e componenti. Essere selezionati dopo aver superato queste prove, vincendo la concorrenza americana, giapponese, tedesca e francese, è certamente una bella soddisfazione ma anche una grande responsabilità». La commessa dovrà essere soddisfatta entro il 2012, fatto che decreterà per Nicolini quasi il raddoppio del fatturato, oltre i 6 milioni di euro.

Previous Story

MADE IN STEEL

Next Story

PLAST

Latest from Mercati esteri