In vetrina al Biodiversity Park le “bio-eccellenze” agroalimentari italiane

MILANO – Siglato l’accordo tra Expo Milano 2015 e BolognaFiere per la realizzazione del Biodiversity Park, l’area tematica dell’Esposizione Universale dedicata alla biodiversità agraria e all’agricoltura biologica, un luogo espositivo nel quale si affronteranno le tematiche fondamentali del tema “Feeding the Planet, Energy for Life”, e che ospiterà al suo interno il Padiglione del Biologico e del Naturale, grazie alla collaborazione con FederBio.  Nel Biodiversity Park,  in cui natura e cultura si abbracciano, si valorizzano le eccellenze italiane, sia ambientali che agricole e agroalimentari,  i visitatori avranno l’occasione di vivere esperienze, di essere protagonisti di percorsi unici e di racconti autentici, dedicati ai grandi temi  di alimentazione e di futuro del Pianeta, delle sfide globali per assicurare nutrimento e sviluppo sostenibile, attraverso il rispetto della natura. Un percorso lungo 8.500 metri quadrati di area espositiva, con un chiaro riferimento alla biodiversità agraria, alla sua evoluzione e alla sua salvaguardia, anche grazie a un metodo agricolo, quello biologico, che per sua vocazione svolge un compito molto importante nella conservazione e nella implementazione della biodiversità e delle caratteristiche ambientali. I visitatori avranno l’opportunità di scoprire, conoscere, sperimentare e imparare attraverso un palinsesto di iniziative, incontri ed eventi, esperienze multimediali, intrattenimento interattivo, per essere protagonisti di un patrimonio che rende unica l’Italia nel mondo. Per Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere, «l‘obiettivo è quello di valorizzare le eccellenze italiane, dell’agricoltura, dell’impresa e dell’associazionismo  legato al rispetto della natura, permettendo a queste realtà di essere protagonisti di un’area tematica fondamentale dell’Esposizione Universale. Il Biodiversity Park sarà un viaggio all’interno delle tante opportunità che la biodiversità e agricoltura biologica offrono per declinare l’importante tema “Nutrire il Pianeta”».

Previous Story

Una nuova sede nel distretto cartario per la specialista del tissue

Next Story

Con l’acquisizione di Ambriola crescerà l’export alimentare italiano negli Usa

Latest from Protagonisti