La videocitofonia digitale italiana ha già vinto alle Olimpiadi invernali di Sochi

ROVETTA – La tecnologia Comelit è tra i testimonial del made in Italy alle Olimpiadi invernali di Sochi, che hanno già fatto parlare di sé per la grandiosità delle opere realizzate e dei costi sostenuti. L’imponente media center, che coprirà un’area di 5.000 metri quadrati, e le aree residenziali destinate agli atleti, sono infatti stati equipaggiati con Vip, il primo sistema di videocitofonia completamente digitale IP firmato Comelit. In particolare, il media center è stato uno dei più importanti progetti nella pianificazione urbana di Sochi in vista delle Olimpiadi invernali ed è stato completato in tempi davvero rapidi, se si considera che i lavori sono iniziati solo alla fine del 2012. La tecnologia italiana di Comelit è stata in grado di soddisfare le richieste dei committenti in termini di efficienza e allo stesso tempo di velocità di installazione. Il sistema Vip, infatti, risponde alle esigenze dell’abitare contemporaneo grazie alla sua grande flessibilità e alle numerose funzioni di utilizzo. Con questo sistema tutti i dispositivi, dai posti esterni ai monitor, operano sulla base di protocolli IP e vengono collegati ad un’unica dorsale, dedicata o appoggiata a reti Lan esistenti. Il vantaggio della tecnologia Vip è la possibilità di effettuare in modo semplice un numero di collegamenti illimitato e senza vincoli nella distribuzione dei cavi: ogni plug può essere un videocitofono, una postazione esterna, un centralino o una telecamera scorporata. L’apertura al mondo internet permette inoltre di effettuare collegamenti in remoto e teleassistenza, oltre che di accedere ad altri servizi via web. «Questo importante intervento rappresenta per Comelit un’ulteriore conferma della propria presenza nel mercato russo, iniziata nel 2009 e proseguita sino ad oggi con nuove commesse, nonostante la crisi», commenta Marco Giugnetti, direttore commerciale estero di Comelit. L’azienda bergamasca, con sedi in 13 Paesi nel mondo, è presente con i propri prodotti in oltre 70 mercati. Da oltre cinquant’anni progetta e produce sistemi di videocitofonia, videosorveglianza, sicurezza e automazione domestica.

Previous Story

Alleanza con Mitsubishi Electric per rafforzare il business nel ferroviario

Next Story

INDICE IFIIT: battuta d’arresto per gli investimenti, ma il nord continua a credere nella ripresa

Latest from Mercati esteri