Logistica multimediale per esportare minuteria sul mercato tedesco

CASTELLEONE DI SUASA – Tra i leader italiani nella produzione di  minuteria in ottone tornito, la marchigiana Emmegi investe ancora sulle esportazioni in Germania, con il suo nuovo sistema logistico studiato per migliorare le spedizioni verso nord, e l’inaugurazione del servizio risposta rapida, in lingua inglese e tedesca, sempre riservato ai clienti centro e nord europei. La novità logistica consiste in una postazione multimediale che permette di tenere sotto controllo, dalla sede in centro Italia, la giacenza di magazzino della sede di Brescia. Il deposito e la spedizione dei prodotti destinati al nord, quindi, potrà essere gestito in tempo reale dal quartier generale situato nelle Marche, con conseguente miglioramento e velocizzazione del servizio. Nata nel ’77 ed entrata nel ‘96 a far parte del gruppo Bossini, Emmegi è una delle aziende più importanti e solide in Italia nel settore della minuteria in ottone, con  una forte specializzazione nei settori riscaldamento, elettrodomestico, bruciatori a gas, bombole ad alta pressione, componenti per il bagno e automotive. L’azienda fattura circa 12 milioni di euro, occupa una cinquantina di addetti, è in piena crescita e prevede un incremento del giro d’affari di oltre il 10% per l’anno in corso, in controtendenza rispetto al trend negativo che colpisce tutto il settore. Attualmente il 40% della produzione è destinato all’estero, in particolare in Germania, ma si prevede che questa quota crescerà notevolmente nei prossimi anni. Altri mercati importanti sono Francia, Svizzera, Spagna, Olanda, Turchia, ma c’è uno sviluppo anche in Cile, Canada, Australia.  Nei prossimi anni si punterà su Russia, Cina, Sudafrica, Tunisia, Marocco, Brasile e Argentina. Il nuovo sistema di gestione dei magazzini è funzionale alla strategia dell’azienda, che prevede di riservare interamente la sede di Brescia alla fornitura dei clienti nord europei e in particolare tedeschi, mentre la sede storica situata nelle Marche si occuperà dei mercati nordafricani e asiatici. «I clienti tedeschi sono strategici – spiega Massimo Merolli, general manager dell’azienda – e per questo intendiamo concentrare buona parte degli investimenti su questo mercato. I nostri impiegati parlano già quasi tutti tedesco e inoltre abbiamo attivato un nuovo servizio di risposta rapida per gli interlocutori dell’Europa centrale e settentrionale: una casella e-mail dedicata, che risponderà in inglese o tedesco entro un massimo di 48 ore a qualsiasi richiesta della cientela». Per mantenere il servizio ai massimi livelli, Emmegi effettua ogni anno nuovi investimenti in innovazione. In genere il 4-5% del fatturato viene reinvestito in tecnologia avanzata, macchinari di ultima generazione, software, gestionali e aggiornamento del personale. 

Previous Story

Studenti di quattro regioni a “scuola d’azienda” per conoscere l’aerospaziale

Next Story

Sviluppato a Milano il software per la ricarica dei veicoli elettrici

Latest from Mercati esteri