Toyota investe in Italia acquisendo la piccola specialista della logistica integrata

ERBA – Toyota Material Handling Italia, filiale italiana di Toyota Material Handling Europe (TMHE), l’organizzazione che all’interno di Toyota Industries Corporation si occupa di logistica e movimentazione delle merci in Europa, investe nel mercato italiano e annuncia a Como l’acquisizione della maggioranza della società Ovas, organizzazione con 70 dipendenti e un fatturato pari a circa 11 milioni di euro. Un’operazione che chiude con successo altre quattro acquisizioni, avvenute nell’ultimo anno, che hanno visto protagoniste altre organizzazioni analoghe in Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. L’iniziativa è stata presentata a Como da due eccellenti interpreti del Toyota Production System (TPS): Yoshihito Wakamatsu, uno dei padri fondatori del sistema produttivo che tutt’oggi caratterizza la produzione dei carrelli in Toyota, e Ambrogio Bollini, supply senior vicepresident di Toyota Material Handling Europe, un italiano al vertice dell’area produttiva di Toyota, che governa i cinque stabilimenti europei del gruppo, di cui due in Italia. In un mercato di nicchia come quello dei carrelli elevatori, il valore aggiunto del prodotto non è rappresentato solo dall’alta prestazione tecnologica, ma anche dalla consulenza e dal servizio che ad esso si associano. È per questo che Toyota Material Handling Italia, già da anni attiva in Italia sul fronte formativo per la diffusione delle conoscenze e delle competenze relative al settore “carrelli elevatori” tramite la Toyota Academy, ha deciso di estendere la propria offerta dando il via a una partnership con Considi, realtà attiva e dinamica nella consulenza ma da sempre attenta e promotrice dell’originalità del Toyota Way.

Previous Story

L’acqua tricolore sbarca in Oriente per dissetare un miliardo e mezzo di cinesi

Next Story

Dall’economia di comunione una risposta “illuminata” alla crisi

Latest from Segnali di ripresa