IT a scuola: agli studenti di Dalmine la targa Experis

/

BERGAMO – L’Istituto tecnico industriale “Guglielmo Marconi” di Dalmine è il vincitore a livello nazionale del progetto di Experis “Your career buddy”, aggiudicandosi il titolo di “Experis winner school”. Affiancare gli istituti di scuola superiore nella creazione di un percorso di avvicinamento alle professioni dell’Information Technology per gli studenti degli indirizzi Informatica e telecomunicazioni, raccontando il mondo del lavoro di oggi tra talent shortage, soft skill e recruiting 4.0. E’stato questo l’obiettivo di “Your career buddy”, il progetto targato Experis e dedicato agli studenti delle quinte classi di sei scuole superiori in sei diverse città italiane (IISS Colamonico Chiarulli di Bari, ITIS Galileo Galilei di Roma, IIS Luigi di Savoia di Chieti, Istituto Tecnologico Freud di Milano, I.T.I. Guglielmo Marconi di Dalmine e ISI Marconi Da Vinci di Piacenza). Il progetto ha previsto una parte di formazione su tre moduli e due coding game tra gli studenti dei sei stituti e ha visto l’adesione di oltre 250 studenti dell’ultimo anno scolastico.

Molto entusiasmo per gli incontri dedicati alla formazione: da gennaio a marzo sono stati organizzati tre moduli dedicati al mondo del lavoro dell’innovazione, toccando i temi del CV, soft skills e personal branding e il recruitiment 4.0, tra video-colloqui, coding challenge, hackathon e chatbot. La sfida finale tra scuole ha nominato il “Guglielmo Marconi” di Dalmine l’Experis winner school. A colpi di codice C#, gli studenti hanno saputo guidare una navicella spaziale tra gli asteroidi, conquistando più punti in classifica e il titolo. «Siamo molto contenti di aver vinto l’ultima coding e il titolo di Experis winner school. Il game è stato davvero divertente e stimolante: il fatto di aver lavorato in team ci ha messo ancor di più in gioco rispetto alla prima coding. Abbiamo dovuto confrontarci e lavorare insieme per scrivere il miglior algoritmo e gestire il tempo e gli errori nella maniera più efficiente possibile», ha dichiarato il capitano del dream team dell’istituto di Dalmine. «Si tratta di un progetto molto sentito in Experis, proprio per il nostro dna IT. Abbiamo un competence center, un centro di sviluppo di nuove tecnologie con oltre 60 ingegneri informatici e altre professioni dell’innovazione, che è stato parte attiva nel progetto insieme ai nostri recruitment consultant, proprio perché gli studenti IT di oggi, in futuro, potrebbero essere non solo candidati da aiutare nel percorso di carriera, ma anche nostri colleghi», ha dichiarato Riccardo Geminiani, manager team CORE di Experis Italia.Per tutti gli studenti partecipanti è programmato un nuovo momento virtuale per approfondire la formazione finanziata di Experis Academy, ovvero percorsi gratuiti per i disoccupati, che potrà interessare i ragazzi come prossimo step a valle del percorso scolastico in corso.

Previous Story

Architettura a km 0 con le risorse del bosco

Next Story

La pandemia non ferma l’outdoor: +18% per BT Group

Latest from Capitali umani