Nasce a Grosseto il laboratorio tecnologico per le pmi toscane

CINIGIANO – 1.500 metri quadrati di stabilimento con macchinari tutti basati su altissima tecnologia, suddivisi in cinque aree tematiche per un totale di 10 lotti e un’area di staff di 500 metri quadrati, dedicata a uffici e sale training: questo è Certema, il Laboratorio tecnologico multidisciplinare che si candida a essere nodo nevralgico toscano per le imprese che vogliano sviluppare progetti e competenze nel campo della meccanica di precisione, costruzioni meccaniche, utilizzo del laser sinterizzazione (additive manufacturing), automazione, misura e analisi. Certema è stato inaugurato lo scorso 29 febbraio alla presenza di Stefano Ciuoffo, assessore alle Attività produttive della Regione Toscana, Emilio Bonifazi, presidente della Provincia di Grosseto, Romina Sani, sindaco di Cinigiano, Pierdomenico Perata, rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Maria Chiara Carrozza, professore ordinario di bioingegneria industriale, Paolo Dario, direttore dell’Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Come spiegato dal presidente  Fosco Tosti, «Certema è un sistema di servizi tecnologici voluto da un consorzio di imprese private con il supporto di Università di Pisa e il contributo di Regione Toscana e Provincia di Grosseto». Le sei imprese che lo promuovono sono: Tosti (meccanica), Roggi (lavorazione della lamiera e del ferro), Opus (servizi industriali ad alta tecnologia), Kelly (impianti per la produzione di energia elettrica), Femto (ingegneria meccanica) e Datapos (consulenza e programmazione per information technology). L’anima operativa di Certama è costituita da cinque laboratori, che operano su diverse aree: analisi ambientali e di processo in continuo, esecuzione di thermal tests, prototipazione optoelettronica e studio dei sistemi di human-machine interface (hmi), meccanica applicata e costruzioni meccaniche, tecnologia meccanica avanzata, microscopia elettronica a scansione e micro-analisi a ultra/alta risoluzione. «L’obiettivo di Certema – ha aggiunto Tosti – è permettere e promuovere lo sviluppo di progetti e competenze, ad elevato contenuto tecnologico e innovativo, che migliorino la competitività e la capacità di innovazione a breve e medio termine delle pmi esistenti e che favoriscano la nascita di nuove imprese. Inoltre, Certema conta di essere un punto di riferimento nell’esercizio della funzione di collegamento e trasferimento tecnologico tra il mondo accademico e gli enti di ricerca nei confronti delle pmi».

 

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*