Oltre un secolo di bontà e tradizione industriale in formato biscotto

Compie 125 anni una delle più prestigiose aziende di biscotti italiane: la Gentilini, nata nel 1890 dall’intuizione di Pietro Gentilini, rappresenta oggi un fiore all’occhiello per l’eccellenza del made in Italy e che continua a veder crescere consensi e fatturati, in controtendenza a quella che è la crisi economica italiana, con un fatturato di 30 milioni di euro, 70 dipendenti fissi e 20 stagionali, 50 agenti in tutta Italia e oltre 80 referenze nel suo portafoglio. Esempio nei decenni di successo, serietà, tradizione, romanità e autorevolezza, la storia della Biscotti Gentilini è ora un libro dai mille risvolti scritto da Daniela Brignone e pubblicato da Palombi Editori. Un saggio e una biografia, una raccolta di preziosi documenti d’archivio e dati economici, un percorso di ricostruzione analitica di una realtà imprenditoriale che parte dalla provincia bolognese per approdare nella Capitale, dove un giovane con le idee chiare riesce a sviluppare in pochi anni un impero attraverso il sudore di un sano lavoro, una volontà ferrea, una fantasiosa creatività ed una lungimirante mentalità imprenditoriale. Il ragazzo è Pietro Gentilini, capostipite di cui si traccia il percorso dalla giovinezza a Vergato per approdare alla descrizione dell’attuale azienda presieduta dal nipote Paolo, ricostruendo in dettaglio – tra eventi e contesti storici diversificati, carteggi epistolari e racconti familiari – l’eroica sfida di un uomo determinato a realizzare i propri sogni: dolcetti composti da farina, zucchero, burro, miele e vaniglia sapientemente miscelati (la ricetta è ancora segreta) e confezionati in scatole di lusso per pochi privilegiati, ma diventati nel tempo un prodotto ricercato da famiglie di ogni estrazione sociale. Fin dagli inizi, a Roma vengono aperti i primi negozi a marchio, precursori del moderno franchising: il successo non tarda ad arrivare e dal negozio alla fabbrica il passo è breve. Nel 1957 la fabbrica di via Alessandria viene trasferita nell’attuale sede di via Tiburtina. Il nuovo polo industriale consente l’automazione dei processi produttivi che hanno favorito il percorso di espansione fino ai giorni nostri. Oggi la Gentilini è infatti una tra le più importanti realtà affermate nel mercato dei biscotti e delle fette biscottate. Il 125esimo anniversario dell’azienda sarà anche celebrato, in collaborazione con Poste Italiane Filatelia, attraverso l’emissione di un folder contenente due cartoline con francobollo, personalizzate e timbrate con bollo speciale dell’evento.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*