REGIONE LOMBARDIA: al via il nuovo bando Ricerca & Innovazione 2014

Regione Lombardia, nell’ambito dell’accordo di programma in atto con le Camere di commercio lombarde,  ha approvato il nuovo “Bando ricerca e innovazione – edizione 2014” con una dotazione complessiva di 6,8 milioni di euro. Il bando intende favorire in particolare i processi di innovazione digitale delle micro, piccole e medie imprese lombarde (anche start up) tramite voucher e contributi a fondo perduto. Nello specifico, si intendono incentivare interventi di sostegno per: stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, tramite l’introduzione e la creazione di nuove tecnologie digitali e la messa a disposizione di servizi di trasferimento tecnologico, anche in vista di Expo; accompagnare le imprese alla partecipazione a programmi di ricerca, sviluppo e innovazione europei (Horizon 2020 e Cosme), promuovendo esperienze di successo nei paesi dell’UE e favorendo la nascita e la crescita di reti di imprese; valorizzare il capitale umano inserendo in impresa ricercatori e personale altamente qualificato capaci di guidare l’impresa in percorsi complessi di innovazione; sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti e modelli europei e internazionali. Il bando è articolato nelle seguenti misure:

A. Adozione di nuove tecnologie digitali – Contributo a fondo perduto (50%) di massimo 25.000 euro per investimenti minimi di 10.000 euro.  L’adozione delle suddette tecnologie digitali deve rientrare in uno degli ambiti applicativi previsti dal bando per le domande di contributo su questa misura.

B. Creazione e sviluppo di tecnologie digitali innovative – Contributo a fondo perduto (50%) di massimo 30.000 euro per investimenti minimi di 30.000 euro. Le nuove tecnologie dovranno prevedere un’applicazione in uno delle aree tematiche previste dal bando per questa misura.  

C. Progetti di innovazione di processo, prodotto e/o servizio dedicati a Expo 2015 – Contributo a fondo perduto (50%) di massimo 25.000 euro per investimenti minimi di 20.000 euro. I progetti d’innovazione dovranno riguardare una delle aree tematiche previste dal bando per questa misura e dovranno prevedere la collaborazione con  con uno dei centri registrati nel sistema Questio come centro di ricerca o Crtt che eroga servizi di ricerca di base e/o di laboratorio. 

D. Supporto alla partecipazione a programmi della Commissione UE (Horizon 2020 E Cosme) – Voucher di importo variabile  in funzione del ruolo previsto , per l’impresa lombarda, nel progetto di ricerca europeo. 

E. Assunzione di dottorandi o dottori di ricerca per apportare all’impresa nuove competenze sull’innovazione – Voucher fino a 17.000 euro (variabili a seconda della tipologia contrattuale e del costo della risorsa)

F.           Sostegno ai processi di brevettazione – Contributo a fondo perduto (50%) di importo variabile e fino ad un massimo di 14.000 euro. I processi di brevettazione  dovranno prevedere applicazioni in una delle aree tematiche previste dal bando per questa misura.   

Ogni impresa può richiedere al massimo tre voucher, di cui non più di uno per misura, e una sola richiesta di contributo nell’ambito della misura F. Per le misure A-B-C potrà essere presentata una sola domanda: ad esempio, se si presenta una domanda sulla misura B, non potrà essere presentata dallo stesso soggetto richiedente domanda sulle misure A e C. Le domande di contributo potranno essere presentate, con procedura a sportello, a partire dalle ore 14.00 del 16 ottobre 2014 e fino al 25 marzo 2015 , salvo esaurimento anticipato delle risorse, e verranno esaminate in ordine cronologico di presentazione.

Per informazioni: Lorenzo Moretti, 347.9606266

Previous Story

Apprezzati anche negli Emirati Arabi i formaggi della tradizione appenninica

Next Story

GALDUS: La ricetta per l'Italia? Alta qualità, esposizione, educazione, lavoro. In una parola Expo 2015

Latest from Finanziamenti