SIMEST: fino a 200mila euro erogati alle start up che puntano ai mercati extra-UE

Simest ha attivato un Fondo start-up destinato a favorire piccole e medie imprese italiane nella fase di avvio di progetti di internazionalizzazione in nazioni extra-UE. L’intervento consiste nella partecipazione fino al 49% del capitale della start-up costituita appositamente per il progetto di internazionalizzazione, con un tetto massimo di investimento pari a 200mila euro. La durata della partecipazione sarà di 2, 4 o 6 anni. «Il Fondo rotativo Start-up – spiegano i dirigenti di Simest – è finalizzato alla realizzazione di interventi – a condizioni di mercato – per favorire la fase di avvio di progetti di internazionalizzazione promossi in Paesi al di fuori dell’Unione Europea. Soggetti destinatari dell’intervento del Fondo sono imprese di nuova costituzione (avvenuta non prima di 18 mesi dalla presentazione della domanda di partecipazione del Fondo Start-up) la cui sede è in Italia o in altro Paese dell’Unione Europea, appositamente costituite – nella forma di società di capitali – da raggruppamenti di pmi o singole pmi operanti in Italia per la realizzazione del progetto di internazionalizzazione. L’intervento del Fondo Start-up è previsto – nella forma di una partecipazione societaria – nell’impresa di nuova costituzione che realizzerà il progetto di internazionalizzazione delle pmi partecipanti». Per accedere al fondo è necessario compilare una domanda e allegare adeguata documentazione sull’azienda e sul progetto di internazionalizzazione, in particolare:

  • ??????? motivazioni strategiche all’origine del progetto di internazionalizzazione, con indicazione del paese/paesi (aree) di interesse e dei principali fattori di successo dell’iniziativa proposta;
  • ??????? piano industriale corredato dal piano economico e finanziario articolato su un orizzonte di 3/4 esercizi (con esplicitazione delle ipotesi di sviluppo seguite);
  • ??????? partner esteri (ove previsti: sede, attività/prodotti, ultimo bilancio) e relativi accordi (in fase di negoziazione o già formalizzati: Memorandum of Understanding, lettere di intenti, accordi di JV?);
  • ??????? risorse umane / management previsto per la realizzazione del progetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*