Unione strategica tra gli ingranaggi plastici e la meccanica di precisione

CARBONARA SCRIVIA  –  Con un’operazione che fa seguito all’ampliamento del proprio impianto produttivo, la Mopla ha perfezionato l’acquisizione della Tecnical, nota azienda alessandrina, specializzata nella costruzione di stampi e nella meccanica di precisione. «Questa è la risposta di Mopla a chi ci offre la possibilità di spostare le produzioni verso i Paesi low cost», dichiara Dino Savoia, presidente dell’azienda di Carbonara Scrivia, che consolida così la vocazione manifatturiera di un’impresa a carattere familiare, con una cinquantina di dipendenti, passata dalla fabbricazione di ingranaggi fini di piccole dimensioni (per contatori d’acqua) ad altri settori merceologici, in particolare a quello automotive, collaborando allo sviluppo di ingranaggi per sistemi di avviamento, per pompe, alzacristalli, per tergicristalli, sistemi di iniezione. «Nel corso degli anni – aggiunge Savoia, che conduce l’azienda con la moglie Chiara ed i due figli Marco e Carlo – il mercato ha intensificato la ricerca per la progressiva sostituzione di alcune parti in metallo con componenti plastici. Le esigenze delle case automobilistiche riguardavano la riduzione dei costi dei singoli manufatti, il rispetto delle politiche ambientali legate al riciclaggio dei materiali, standardizzazione della produzione, l’alleggerimento complessivo dell’auto. In questo scenario Mopla ha concordato e sviluppato l’attività assieme ai grandi produttori di materia prima, nella ricerca e sviluppo di nuove applicazioni e nuovi tecnopolimeri, in particolare nel settore automotive, dove le possibilità di intervento sono talmente vaste da permettere di proporre costantemente idee alternative.

Previous Story

Sarà lanciato nel 2014 il satellite progettato dagli studenti del Politecnico di Milano

Next Story

Nell’anno della crisi l’export manifatturiero lombardo è cresciuto del 13%